Vai al contenuto

INTERVISTA A TO-DISPLAY: LA PASSIONE AUTODIDATTA NEL MONDO DEGLI INDIE

  • di

In questa intervista intima abbiamo deciso di dare la parola a un piccolo sviluppatore di videogiochi: To-Display, che ha condiviso con noi la sua passione nel realizzare il suo primo titolo videoludico indipendente: THE LITHIUM MOON INCIDENT. (alla fine dell’articolo tutti i link)

THE LITHIUM MOON INCIDENT è un’avventura narrativa 2D, side scrolling, che vi trasporterà all’interno di una realtà alternativa. Un mondo dove i robot e le persone condividono le stesse strade e gli stessi sentimenti. Amore e Scienza sono i temi trattati dal gioco che ci cattureranno grazie all’aiuto di un originale direzione artistica, passione e tanta dedizione.

Quali giochi ti hanno formato come gamer?

To-Display: Ho giocato a migliaia di giochi di cui il 99.9% offline, forse anche perché Internet è arrivato un po’ tardi a casa mia. Grazie a questo, ho sempre visto i videogiochi come un’ esperienza da vivere in solitudine.

Il mio gioco preferito in assoluto è Portal 2.
Ogni singola cosa che hanno fatto in quel capitolo è uscita direttamente dal cuore. Non penso sia paragonabile ad altri titoli. Nulla da togliere agli altri giochi che sto per nominare, però è davvero speciale per me.

Senza dilungarmi troppo ecco 7 dei miei preferiti:
Splinter Cell ( tutta la saga ).
Medievil ( resurrection ).
Bioshock ( tutta la saga ).
Metal Gear Solid ( in particolare 1 e 3 ).
Portal ( tutta la saga ).
Half-Life ( tutta la saga ).
Outer Wilds.
Quest’ultimo credo sia il gioco migliore degli ultimi 10 anni forse. Vorrei davvero fare la lista completa ma sono davvero troppi i giochi belli.

Quali giochi ti hanno ispirato invece come sviluppatore?

To-Display: Non saprei dirlo con certezza, sto facendo questo gioco un po’ perché mi piacerebbe vedere le persone divertirsi con qualcosa creato al 100% da me e un po’ perché mi sento in debito. Ho davvero giocato tanti giochi bellissimi, quindi è arrivato il momento di contribuire in qualche modo.

Prendo ispirazione davvero da qualsiasi cosa che mi è piaciuta nella mia vita, soprattutto dai film, essendo un super appassionato. Non farò la lista dei miei film preferiti, però il prologo del mio gioco senza farlo troppo di proposito è molto simile all’inizio di “Ritorno al Futuro”.

Quanto ci ha messo a sviluppare THE LITHIUM MOON INCIDENT?

To-Display: Ho avuto momenti di super concentrazione alternati a momenti in cui neanche aprivo l’engine di gioco. Calcolando che poi, alla fine, tra il marketing, una cosa e un’altra il periodo di tempo di sviluppo si è amplificato automaticamente, ho cominciato a buttare giù le idee dal 2021 circa, ma ho capito di star facendo un videogioco intorno novembre di due anni fa.


Quale motore grafico ha usato per farlo?

To-Display: Si chiama Godot, è relativamente nuovo ma è davvero intuitivo e carino. Lo super consiglio.

Sei autodidatta, oppure hai seguito dei corsi?

To-Display: Sono completamente autodidatta, gli unici corsi che ho seguito sono alcuni video su youtube per quanto riguarda alcuni aspetti dell’engine, per il resto, mi sono fidato del mio intuito, molte volte sbagliando ma riprovando fino a quando non mi ritenevo soddisfatto

In che fascia di prezzo pensi di metterlo?

To-Display: Considerando tutti i miei sforzi, il tempo e soldi che ho speso su questo progetto, il gioco avrà un prezzo di €75.
Scherzo sarà completamente GRATIS

Dalla pagina steam non figura l’Italiano; pensi di localizzarlo in italiano o lasciare solo l’inglese?

To-Display: Recentemente ho finalmente finito la traduzione in italiano che sarà presto online, insieme a decine di altri miglioramenti e correzioni. Il doppiaggio per adesso rimarrà comunque in inglese sottotitolato.

Prevedi di rilasciarlo su altre piattaforme oltre steam?

To-Display: Al momento è scaricabile da steam e da itch per: Windows, Mac e Linux. Se il gioco avrà un buon riscontro, sto pianificando il porting per switch un domani chi lo sa…

Trattandosi di un gioco narrativo hai previsto bivi o finali multipli o hai preferito un’esperienza dritta?

To-Display: Vorrei un po’ distaccarmi dalla moda di creare finali multipli, soprattutto nei giochi indie degli ultimi anni. Il mio gioco avrà un solo finale.

So che potrebbe risultare un problema per quanto riguarda la rigiocabilità, ma per me una storia deve essere quella per tutti. Ovviamente se si tratta di un gioco con scelte da fare, i finali multipli devono esserci, ma The Lithium Moon Incident non rientra tra questi.


G-FAM supporta iniziative come queste, fatte di passione e tanto amore. Speriamo che questa intervista vi sia piaciuta e che supportate anche voi il nostro amico To-Display.
Instagram: To-Display
Steam: The Lithium Moon Incident dove potete provare la demo del gioco

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments